TRAVAGLIATO: UN SUCCESSO SENZA TANTI FRONZOLI




Chi è alla ricerca di palcoscenici patinati, tende di lino bianco, fiori e nastrini, non deve correre a Travagliato; chi invece vuole misurarsi su un tracciato veloce, confrontarsi con i veterinari trottando sull'asfalto che non lascia dubbi, correre con il sorriso e degustare una carne difficilmente provata altrove, allora si che puoi staccare un biglietto d'ingresso del Palacavallo.

"Il fronzolo", da vocabolario italiano "ornamento di cattivo gusto, spesso pretenzioso e visto come inutile", non è un sostantivo conosciuto da queste parti della provincia di Brescia dove evidentemente i suoi abitanti sono abituati a fare concretamente, senza fumo negli occhi ed infiocchettamenti vari.





I risultati sono evidenti, oltre 170 cavalli si sono riversati sul gigantesco piazzale antistante le strutture equestri della Cittadella del cavallo di Travagliato.

L'anomala e preoccupante non più coda d'estate, ma estate invernale, ha continuato ad accompagnare l'endurance anche questo fine settimana.

Tranne l'ovvia escursione termica tra mattino e pomeriggio, tutti hanno potuto godere del week-end culminato con importanti, piacevoli e veloci premiazioni e soprattutto con il buonissimo "spiedo della Cesi".






Alla presenza del primo cittadino di Travagliato Renato Pasinetti, del Capo Dipartimento Endurance FISE Massimo Nova e di vari esponenti della commissione giudicante, sono stati premiati i vincitori di tutte le categorie presenti in cartellone ma soprattutto sono arrivati i riconoscimenti dei ricchi circuiti FISE e del Trofeo Ambassador Challenge.


Di questi ultimi parleremo accuratamente in un altro articolo a brevissimo...


Ad aggiudicarsi le vittorie sono stati tutti i partecipanti perché quello che si è vissuto a Travagliato è stato l'ennesimo clima di serenità e festa che per fortuna sempre più spesso si respira in Italia.





Sul percorso, i fotografi ingaggiati da SportEndurance Sara Tonoli e Ludovico Ciotola, hanno cercato di condensare la due giorni di endurance sulle schedine custodite nelle loro macchine fotografiche.

A brevissimo saranno disponibili per la visione sul sito SportPhoto.smugmug.com


L'organizzatrice dell'evento, la punta di diamante "Cesi", grazie al supporto di un nutrito team e di tanti sponsor intervenuti, col sorriso al quale ci ha abituato, ha voluto ringraziare pubblicamente tutti rinnovando l'appuntamento al prossimo anno.

A mettere i sigilli alle gare FEI nomi ormai conosciuti nel panorama mondiale; raggiungere determinati obiettivi e risultati non è questione di improvvisazione bensì di scienza applicata allo sport.


Mentre attendiamo le foto delle gare Nazionali al fine di regalare la giusta passerella ai vincitori, lavoriamo sulle oltre 3000 foto scattate anche nel giorno delle FEI dando spazio al podio della CEI3 al completo e i vincitori delle restanti categorie.




1° CEI3 Andrè Vidiz con Visconde Endurance

2° CEI3 Camilla Coppini con Qualita by Ercules


3° CEI3 Jacopo Di Matteo con Paliusz

1° CEI2 Costanza Laliscia con Ethiad du Barthas


1° CEIYJ2 Caterina Coppini con Ernest


1° CEI1 Valentina Galli con Agadir by Galuska

A tutti un caloroso ringraziamento...



267 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti