top of page

NICOLE EVELYN CANTARO RISCATTA TUTTI NELLE FORESTE DI COMPIEGNE



Lo scorso fine settimana si è disputata a Compiégne in Francia una classica dell'endurance internazionale in una location che da sempre ha rappresentato un "must" per gli enduristi di tutto il mondo.

Dove i fiumi Oise e Aisne confluiscono, sorge Compiègne, comune circondato da una maestosa foresta di faggi tra i quali si snodano numerosi viali avvolti da mistero e regalità.

In quello che era uno dei luoghi preferiti dai Re francesi dediti alla caccia, alcuni italiani erano impegnati in varie categorie; la sorte non è stata dalla loro parte ma questo è l'endurance dunque, a riscattare tutti ci ha pensato l'amazzone della Valcamonica Nicole Evelyn Cantaro.


L'abbiamo raggiunta telefonicamente per farci raccontare di questa bella gara nella quale ha corso la CEI3* 160 km.

In compagnia di Samira Faiza ha terminato in 12ma posizione alla media 16,80 km/h; da sottolineare che non si trattava di una garetta della domenica bensì di una categoria dove sono partiti in 47 per finire in 27!


Microfono a Nicole




"Vivo in Valcamonica vicino Piancamuno dunque vicino ai Serioli. Mi alleno presso l'allevamento la Rasega di Michele Ducoli dove monto i loro cavalli. La Samira infatti è un loro prodotto, figlia di Panduss x Samia de Carrere, è una PSA saura del 2013.

E' una cavalla con tante qualità, è forte fisicamente e metabolicamente oltre ad avere un carattere davvero tenace. Dopo aver concluso tre 120 km. finendo sempre sul podio, abbiamo deciso di portarla a fare un'esperienza all'estero. A principio pensavamo fosse una cavalla da gare tecniche ma, dopo l'ultimo giro alla gara di Travagliato (Bs) corso a 26,33 km/h, ci siamo ricreduti dunque rotta su Compiégne.

L'idea era di fare una 140 km. ma per valutare davvero la cavalla abbiamo puntato direttamente sulla lunga.

Il 12mo posto è stato davvero un grande risultato anche se io ambivo alla top ten ma siamo la, non era facile.

La pioggia ci ha accompagnato per 4 giri con sprazzi di sole sul quinto e sesto che finalmente ha portato un po' di calore.

L'ultimo giro Samira come normale che fosse, ha accusato un po' di stanchezza dunque ho deciso di rallentare un pochino perdendo qualche posizione ma l'importante è che alla fine, nonostante la piccola volata, sia rientrata di cuore immediatamente anche se l'ho portata dentro con calma.

Compiégne è una gara bellissima, non sempre piatta ma con qualche piccolo saliscendi. Bella ma noiosa credo per i cavalli perché si trovano sempre dentro la foresta con lo stesso scenario davanti; questo forse l'ho avvertito perché ho percorso due giri da sola e dunque la sensazione era magari amplificata.

Cosa dire di più, sono circa 11 anni che vivo nel mondo dell'endurance ed ho fatto molte esperienze ma non si finisce mai di imparare dunque spero di continuare il mio percorso di crescita con serietà e dedizione.

Vivo per i cavalli, sono la mia grande passione. Il mio sogno è di andare in nazionale un giorno anche se quest'anno non sarà possibile ma chissà il prossimo magari, vedremo.





Ringrazio le mie assistenze e il mio sponsor main sponsor Burioni per il supporto".


PHOTO BY Barbara Miller >>> cerca qui le sue foto

272 visualizzazioni0 commenti

Комментарии


bottom of page