GIORNATA TRISTE PER L'ENDURANCE MONDIALE




Appresa la notizia ormai di dominio pubblico dell'annullamento dell'imminente Mondiale di Verona, esterniamo il nostro immenso rammarico e incredulità per quanto accaduto.

Una moltitudine di persone dallo scorso aprile, compresa la nostra redazione, è stata impegnata h24 per comunicare alla stampa italiana e straniera, notizie riguardanti l'evento più importante al mondo.


Tutta fatica ed energie sprecate evidentemente.


Non vogliamo e possiamo al momento puntare il dito indice verso nessuno, consapevoli che le altre tre dita rimanenti della mano, a guardarle bene, puntano in direzioni contrarie.

Resta il fatto che a perdere è l'endurance e la credibilità di uno sport che fa un passo in avanti e due indietro.

Lo schedule era approvato, le 38 nazioni tutte già attivate e pronte, per non parlare dei cavalli inutilmente preparati; tutto da gettare al secchio.

L'unico auspicio è quello che si faccia chiarezza e al più presto, sulle tante ombre presenti sull'intera vicenda.


Dulcis in fundo: un mondiale a fine aprile significa una sola cosa, l'Europa risulterebbe nella maggior parte dei casi, tagliata fuori per ovvi motivi climatici e ambientali.


Alleneremo tutti sulle Alpi!


888 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti