TORGNON: 25 ANNI DI PASSIONE


Comunicato stampa ufficiale - Il Trofeo internazionale Les Grandes Montagnes, protagonista a Torgnon dall’1 al 3 luglio 2022, ha celebrato il quarto di secolo di Torgnon endurance con un ricco week end di gare e festeggiamenti.

Tanti binomi, numeri importanti, rappresentanze internazionali da Francia, Belgio, Svizzera, Cile, Argentina, Cina, e un cartellone di gare interminabile, dalla Debuttanti alla CEI3* in due giorni, premiano 25 anni di passione per questa disciplina che trova la sua sede ideale nella conca del sole di Torgnon, nella Valle del Cervino.

Un bilancio molto positivo, con 147 iscritti, con festeggiamenti sentiti da tutti, organizzatori e partecipanti. Il bel tempo ha accompagnato due giorni di gare impegnative. È stata l’occasione per ritrovare binomi che hanno accompagnato la crescita di Torgnon e che vi hanno sempre preso parte fin dal suo inizio e che dimostrano “come il lavoro fatto in questi anni sia stato buono e abbia saputo richiamare binomi che nel tempo sono tornati perché si son trovati bene” ha commentato il Presidente della delegazione valdostana della FISE, Giovanna Piccolo.





Nel corso delle premiazioni l’Amministrazione comunale, nelle parole della Sindaca di Torgnon, Lorena Engaz, e del vice sindaco con delega al Turismo, Stefano Perrin, hanno ricordato il lungo percorso per arrivare fino a questa importante tappa della kermesse, e il grande lavoro di chi ci ha creduto fin dall’inizio, in particolare sono stati citati Franco Pitti, Alberto Varallo, Alba Del Dosso (ancora oggi nel team Torgnon Endurance, ente organizzatore della gara in collaborazione con il Comune e la Fise), e ancora la Giovanna Rabbia Piccolo, presidente della delegazione regionale Fise Valle d’Aosta, e tante altre figure che sono state punti di riferimento in questo quarto di secolo dell’endurance a Torgnon.





Franco Pitti e Alba Del Dosso a nome dell’ASD Torgnon Endurance e organizzatori della competizione commentano “E’ stato un momento importante per noi, 25 anni di endurance a Torgnon sono un traguardo che ci riempie di orgoglio e in questi anni abbiamo raccolto intorno a questa manifestazione tanti atleti, team e amici che sono tornati dopo ogni edizione. Siamo la gara di endurance più alta d’Italia, il percorso tocca quota 2100 mt, ed è tra i più panoramici e amati dai praticanti della disciplina. Quest’anno abbiamo, per l’occasione, messo in campo anche una gara come la CEI3* 92+92 km, riprendendo alcuni tratti di percorso del passato per allungare il circuito di gara, che insieme alla CEI2**70+70 km rappresentano due gare molto impegnative, perché i binomi sono stati impegnati su due giorni, su un percorso certamente molto panoramico e affascinante ma anche molto tecnico e ci felicitiamo con tutti i vincitori di questi impegnativi circuiti”.


Giornata intensa quella di sabato 2 luglio che ha visto sui percorsi di Torgnon l’avvio delle due gare di punta, terminate poi domenica, come la CEI3* 92+92 km e la CEI2** 70+70.


Si sono chiuse invece sabato altrettante gare impegnative come la CEI 2** 120 km e la CEIYR2* 102 km, oltre alla CENA Under 14 42 km e la Debuttanti Under 14 21 km. L’edizione 2022 del Trofeo Les Grandes Montagnes è stata impreziosita, infatti, dalla presenza del Circuito FISE e dalla tappa Giovani Cavalli. La giornata di sabato e le sue gare hanno decretato, inoltre, i vincitori del campionato valdostano di endurance Under 14, categoria da poco inserita nei programmi della FISE: al 1° posto Amelie Garin al 2° posto Francesca Paz e 3° Marie Martinet su Faidibiri, tutti dell’ASD Equi.libres du Mont Blanc. Nella CENA 60 km vince il campionato Under 14 Elisa Rocher sempre della ASD Equi.libres du Mont Blanc. Le gare di Torgnon sono valide come prima tappa del Campionato valdostano Endurance e rientrano nel Campionato piemontese endurance.


RISULTATI GARE SABATO 2 LUGLIO

Nella Esordienti Under 14 i primi due posti del podio sono valdostani e dell’ASD Equi.Libres du Mont Blanc, che ha fatto incetta di posizione e premi. Al 1° posto Amelie Garin su Olek, al 2° posto Francesca Paz su Rufie e al 3° posto Beatrice Moneta in sella a Zagara della Bosana. Al 4° posto Marie Martinet (Equi.libres) su Faidibiri e al 5° posto chiude Evan Boffito su Jemmy Lee.


Nella CEN A under 14 il podio va a Elisa Bruzzi in sella a Mallorca Bosana, 2° posto per Gloria Tinaburri su Mimosa Bosama e 3° posto per la valdostana Lisa Rocher su Anouk Des Baraques (Equi.Libres).


Nella CEI1* 1° posto per Andrea Palla in sella a Salamone di Sicilia, 2° posto Nicole Evelyn Cantaro su Enej. Al 3° posto chiude il podio Carlo Baiguera su Idalia Bosana. Benela valdostana Giulia Mantovani su Zaya (ASD Cavallo Natura) che ottiene una bella 4° posizione. Tra i valdostani anche il 9° posto di Elisabeth Crippa su Hidalgo (Equi-Libres).


Nella CEI2** Federica Eva Maggio, in sella a Valkiri Decantaranne, calca il 1° gradino del podio in questa impegnativa gara. Alle sue spalle Luca Zappetti su Agraria e al 3° posto Sandro Pastorelli su Agostina.


Nella CENYJ2** Samuel Perri su Olimpia della Noce conquista il 1° posto, al 2° Rebecca Monetti su Gladiatore. Non chiudono il percorso gli altri 4 Youg Rider iscritti alla gara.


RISULTATI DOMENICA 3 LUGLIO

Grande vittoria dopo una due giorni logorante e impegnativa, nella CEI3* 92+92 km, per Samuel Patella, unico superstite di questa gara. Purtroppo, gli altri concorrenti non sono riusciti a portare a chiudere positivamente questa kermesse di grande livello, ma certamente molto difficile. Nella CEI2** 70+70 km il podio, invece, si chiude con un bellissimo 1° posto per Manila Bellei in sella a Piccolo. Al 2° posto Rusconi Riccardo in sella ad Amilkare Chandra e al 3° Federico Pier Fileni su Zambesi della Bosana.


Nella cat. Debuttanti, tra i binomi valdostani, al 4° posto Giulio Paolo Signo su Magadan (ASD Tatà). Al 12° posto Valentina Di Giacomo su Zalaesa (Asd Cavallo e Natura) , al 13° Michela Catozzo su Tisarina Peffe (Le Tatà), al 17° Letizia Bruno Crema su Samira (ASD Cavallo e Natura), 18° Mariagrazia Rocchietta su Quoredipattada (Asd Cheval Ami), 20° Federica Commod (Asd Cavallo e Natura) su Yara Di Akim.


Nella Cat. CEN A vinta dal lombardo Damiano Vicaria su Pikathica, 2° posto Rachele Melacarne su Cazon Polaco, 3° Caterina Torre su Vida Al Alfabia. Tra i valdostani al 6° posto Costanza Garbetta su Tashunka (Equi.Libres), all’8° posto Tormena Filippo su Sg Perseus (Asd Tatà), 11° Beatrice Casadei su Pandereta (Asd San Maurizio), 18° posto Arianna Stuffer su Magic Stephanie (Asd Cheval Ami), 28° Valerie Bois su Ghada De Villoresi (Asd Cavallo e Natura), al 30° Rebecca Piller su Moran By Makira (Equi.Libres), 31° Sirya Magurno su Assam (Equi.Libres), al 32° Nicole Ghignone su Santiago al Shaqab (Equi.Libres), al 35° Elisabeth Crippa su Alfabia (Equi.Libres), al 36° Francesca Nocito (Equi.Libres) in sella a Chiara.


Nella Cat. CEN B vinta da Carlo Ferrero su Madiran – Gaugain, 2° Pietro Moneta su Marere Hanet e 3° Martina Bonasso su Emblemat. Tra i valdostani bello il 4° posto per Claudia De Marie (Lo Tatà) su Zagara di Chia, alle sue spalle al 5° posto Orlando Martino Masino, compagno di scuderia, su Zawad da Loze, al 12° posto Crosio Angelica (Cheval Ami) su Amaretto di San Lorenzo.


Nella Cat. CEN B/R vince la piemontese Elena Menaldino su Zampala, al 2 ° posto Nicolò Tallone su Alfabia, al 3° Sara Condenotti su Selvaggio.


LE FOTO DI QUESTA EDIZIONE LE POTETE TROVARE SUL PROFILO FACEBOOK DI TORGNON ENDURANCE


a cura di MORENO VIGNOLINI

69 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti