top of page

LA SAMORIN DELLA BELLI CON SORPRESA FINALE



Lo scorso fine settimana a Samorin in Slovacchia, si è corsa la Master Energy Cup 2024, consueto appuntamento internazionale che segna l'inizio dell'estate all'x-bionic-sphere.

Nella categoria CEI1* B della domenica Erica Belli ed Euphorie concludono la loro prova al secondo posto alla media di 17,367 km/h., un piazzamento forse non giusto, ma vediamo


Abbiamo intercettato l'amazzone friulana di ritorno da Samorin che ha dichiarato:


"Credo di aver disputato una gara perfetta con Euphorie (Levan x Sweet Tabata), cavalla PSA del 2017 di Alessandro Generali; lo zampino di Carolina Tavassoli Asli che l'ha allenata ultimamente, si è visto tutto e ha portato i suoi frutti.

Ho corso quasi tutta la gara in compagnia dell'atleta polacca Beata Szlezyngier-Jagielska; Euphorie è stata perfetta e, nonostante la giovane età, ha dimostrato di avere grandi potenzialità per il futuro.


Purtroppo all'ultimo giro, in finale, sono stata vittima di un fatto che mi ha lasciato un po' di amaro in bocca.

Dopo una volata a 53 km/h dove con tanto di video e foto (fatte da una ragazza che faceva assistenza, e non dalla commissione) è lampante che la linea del traguardo è stata superata da Euphorie per prima.

Tra l’altro in assenza di photofinish, video o foto ufficiali ovvero realizzate dalla commissione giudicante, quest'ultima ha dichiarato di aver giudicato l’arrivo in base al loro ‘occhio’.

Sono certa di quello che dico perché il nostro video parla chiaro, anzi se non fosse stato per esso, non ci sarebbero nemmeno le prove, è assurdo!



Mi è profondamente dispiaciuto non aver potuto coronare la fantastica prova di Euphorie con la vittoria perché è stata una gara combattuta sia dal punto di vista agonistico che da quello climatico, dato che le temperature erano in continua evoluzione.

La cavalla ha fatto una gara da 10 e lode e mi è sembrato assai scorretto non darle ciò che ha ottenuto realmente.


Ringrazio tutti coloro che sono stati al mio fianco, torniamo a casa comunque felici".




Lo stesso Alessandro Generali, durante il viaggio di ritorno dalla Slovacchia ha ribadito:


"io ho provato a parlare con la commissione giudicante ma non ha voluto sentire ragione rimanendo sui suoi passi.

Per carità, quando un cavallo viene eliminato nell'endurance bisogna accettarlo come è successo a me il giorno prima della Belli, ma quando si rimane vittime di palesi errori ti rode un po' lo stomaco.

Io credo di aver interpretato l'accaduto nel mondo che segue.


Nella lunga dirittura finale, Euphorie era molto lontana dalla polacca che galoppava verso il traguardo dunque per i giudici il risultato era scontato, non si aspettavano assolutamente l'arrivo ad oltre 50 orari della Belli e per questo motivo non hanno prestato la giusta attenzione al photofinish. Se fossero entrate insieme nell'anello forse non sarebbe successo e avrebbero mantenuto l'attenzione sicuramente più alta.

Detto ciò il video e le testimonianze parlano chiaro, Euphorie ha vinto e non di un muso ma molto di più.


Sono comunque molto felice della prestazione della supercavalla".

158 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page