COPPA DELLE REGIONI UNDER14: BASI SOLIDE PER UN GRANDE FUTURO




A nessuno è sfuggito lo scorso week-end l'importante colpo d'occhio offerto dall'Under14 in Coppa delle Regioni 2022.

A Montefalco lo scorso fine settimana, 73 binomi in rappresentanza di 10 regioni Italiane, si sono confrontati sul bellissimo percorso di Montefalco, concorrendo alla stesura della classifica della Coppa delle Regioni "senior".


Il riscontro è stato più alto delle aspettative, sottolinea la referente Pony e Under 14 FISE-endurance Arianna Bonanno.

"Lo scorso anno ho ideato e sostenuto con forza il progetto Under14", - dichiara la stessa che continua - "da 3 regioni siamo balzati a 10 a conferma della bontà dell'iniziativa volta ad appassionare i giovani in appuntamenti importanti. L'obiettivo il prossimo anno, è quello di piazzare una bandierina Under14 su tutte le regioni italiane.

Le classifiche dell'Under14 contribuiscono con i loro punteggi al risultato finale Senior; la speranza è quella di vedere tale percentuale crescere nel tempo in maniera da dare ancora maggior peso alle performance dei più giovani."





La Coppa delle Regioni è un momento fondamentale per la crescita e la formazione fisica e mentale dei giovani. E' un momento di inclusione e di confronto importante.

La Coppa deve essere sempre più un evento dedicato ai giovani perché garantiamo loro la possibilità di toccare da vicino il mondo sportivo dei grandi, di correre sullo stesso terreno, di condividere box ed aree comuni, insomma, di carpire informazioni e farne tesoro.

Non tutti i giovani hanno e avranno chanches di correre in gare importanti, FEI o all'estero, dunque obiettivi più vicini, più raggiungibili come ad esempio partecipare ad una Coppa delle Regioni, può essere un grande stimolo nonché, usando un vocabolo rugbystico, meta da realizzare.





Le gare di squadra, come ad esempio la Coppa delle Regioni, è linfa vitale per i giovani. La consapevolezza dell'importanza del proprio apporto del team, rende tali tipologie di eventi, passi cruciali nel percorso di crescita sportiva. I giovani, soprattutto quelli provenienti dalle scuole di equitazione, sono naturalmente educati dunque avvezzi a vivere in squadra e riuscire ad essere selezionati per una rosa della propria regione, è un passo fondamentale, un obiettivo cui ambire.


VENIAMO ALLA COPPA U14


Il titolo di campione assoluto 2022 è volato in Lazio, regione seguita da Lombardia, l'ospitante Umbria, il Piemonte, il Friuli V.G., la Valle d'Aosta, la Sardegna, il Veneto, le Marche e la Toscana.





Peccato a prima vista e solo per citarne un paio, non vedere in classifica regioni come l'Abruzzo o la Campania, regioni da sempre fucina di grandi amazzoni e cavalieri. Sarà per il prossimo anno.


I campioni individuali sono stati per la CEN A 40 km. COSTANTINI ANNA su BERULA ERECTA e ROSSETTI CAMILLA su DOC PEPPY ENTER nella debuttanti, entrambe bianco azzurre.






LINK CLASSIFICA GENERALE






L'appuntamento è per il 2023 in una nuova location.


362 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti