L'ENDURANCE IN SARDEGNA RIPARTE DALLA VALLE DI LANAITHO-OLIENA



E' bastato sfogliare la locandina e il programma della prima tappa della Coppa di Sardegna 2022 per rendersi conto che anche da quelle parti si inizia a fare sul serio.

La cura dei suoi dettagli, lo stile e il layout, lasciano intendere che da oggi non si scherza più; l'endurance in Sardegna, terra che ha prodotto e produce i migliori cavalli da endurance del mondo, è pronta finalmente a voltare pagina ed invertire la rotta.

Basta poco a volte per dare valore ad un qualcosa che già per sua natura ne contiene in abbondanza. Parliamo del favoloso territorio di Sardegna dove il clima e la gente, sorride tutto l'anno.

Domenica 20 febbraio, nell'incantata Valle di Lanaitho o Lanaiuttu, si taglierà il nastro del primo atto di Coppa Sardegna 2022.

Grazie alla passione e al sacrificio di Daniele Deidda & Stefano Fancello con la squadra targata Karalis Horses ASD e la Cooperativa Corrasi, all'ombra del monte Tiscali, probabilmente verrà posata la prima pietra di un endurance moderno, innovativo e che guarda al futuro.

Ci troveremo circondati da villaggi nuragici formato da capanne circolari dell’età del Bronzo e rettangolari forse ristrutturate in epoca romana.

Ci troviamo alle porte degli aspri rilievi del Supramonte, luogo scelto dal grande Fabrizio De Andrè come probabile sito dove fu tenuto prigioniero dopo il suo sequestro avvenuto nel 1979.

In realtà De André non venne nascosto là durante il rapimento, ma il cantautore scelse il Supramonte perché è notoriamente nascondiglio di latitanti e briganti.

La sua canzone dedicata a questo sito ricco di misteri, ironicamente chiamato "Hotel Supramonte", divenne un capolavoro tutt'oggi apprezzato.


Chiudete gli occhi, immaginatevi lì a cavallo ed ascoltate la canzone cliccando in basso:


HOTEL SUPRAMONTE


Iscrizioni e programma su Enduranceonline


Seguirà diretta dedicata all'evento su ENDURANCE & dintorni






266 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti