Valentina, non ancora 15enne e oltre 1000 km. all'attivo!

picQuella che pubblichiamo di seguito è una storia da leggere tutto di un fiato; racconta di una giovanissima amazzone, Valentina Galli che, non ancora 15enne, ha già concluso una 160 km. e portato a termine oltre 1000 km. in gare di endurance. Valentina nasce a Milano nel 2001 e a solo 10 anni segue le scelte dei genitori che decidono di trasferirsi definitivamente nella casa di campagna nel Parmense affinché lei possa crescere lontano dalla città, immersa nel verde, in mezzo agli animali che adora e coltivare davvero la passione per i cavalli ereditata dai suoi genitori. "Buon sangue non mente" si dice e quello che scorre nelle vene di Valentina gorgoglia della passione per i cavalli e per l’endurance equestre ereditata dal papà Daniele Galli, fondista di lunga data, nonché presidente della Associazione Cavalieri del Taro e della tempra sportiva della bella mamma di San Pietroburgo, Svetlana Tkacheva, ex atleta della nazionale russa di eptathlon. Si può quasi dire che Valentina abbia iniziato a cavalcare prima che a camminare, infatti, all’età di 6 anni la sua prima gara di endurance: una 5 km, poi le 10 km, le under 16 categoria b e c, categorie nelle quali, per ben due volte, ha vinto il campionato lombardo in sella all’amato Haras Ibn Halin. 2 Valentina ottiene la prima qualifica correndo insieme agli adulti nella categoria debuttanti (30 km) a soli 11 anni, in Val d’Aosta a Torgnon, guadagnando contestualmente il terzo gradino del podio e, sempre a Torgnon, l’anno successivo, vince la sua prima gara di 60 km, a soli 12 anni. La seconda qualifica sulle 60 km la ottiene sempre con il suo Haras in Francia, salendo di nuovo sul gradino più alto del podio. Ma le vittorie con Haras Ibn Halin non terminano qui perché, subito dopo, il collaudato binomio vince anche la prima 90 km, nuovamente in Francia, nazione in cui, dopo un altro poco, Vale ottiene anche la seconda qualifica sulle 90 km montando, questa volta, Agadir By Galuska. A 14 anni ancora da compiere, nel marzo 2015, Valentina partecipa alla sua prima gara internazionale vera e propria: la CEI* di 90 km di Vivaro e, dopo poco, si piazza dodicesima alla sua prima CEI** di 120 km, il Campionato Italiano young riders di Castiglione del Lago con Lister un cavallo messo a disposizione da Giacomo Capece ed Andrea Cacchioli. Durante la consueta pausa estiva dalle attività agonistiche, Valentina partecipa ad uno stage settimanale di perfezionamento organizzato presso l’allevamento, centro di doma, addestramento e allenamento “Nuova Santa Vittoria” con i team dei fratelli Luca e Pietro Moneta, due nomi che nel mondo equestre, non hanno bisogno di presentazioni, essendo fra i più importanti cavalieri italiani delle rispettive discipline: il salto ostacoli e l’endurance. 1 Durante questo corso in cui ragazzi sono impegnati in lezioni teoriche e lezioni pratiche sulla psicologia equina, il lavoro in piano secondo i principi classici, il salto e gli allenamenti di endurance, Valentina, oltre a ottenere un grandissimo miglioramento dal punto di vista tecnico e consolidare il rapporto con i cavalli che ha portato con sé, si distingue come amazzone instancabile ed appassionata. Quella settimana, trascorsa fra decine di cavalli da endurance delle migliori linee di sangue e di tutte le età (fra cui i 6 puledri nati nel 2015 che si aggiungono alla ventina di puledri fra gli 1 e i 5 anni, le dieci fattrici ed i quindici cavalli da gara in allenamento) guidata in maniera attenta e appassionata dai propri istruttori, ha dato la definitiva svolta al suo rapporto con la meravigliosa disciplina dell’endurance equestre. 3 Quando suo padre va a prenderla, a fine corso, si commuove vedendola galoppare sotto il sole, in pista, con il sorriso sulle labbra, convincendosi del fatto che sarebbe capace, nonostante abbia appena 14 anni, addirittura, di portare a termine una 160 km. L’esperto Pietro Moneta e gli istruttori del suo team che hanno seguito Valentina durante lo stage non hanno dubbi al riguardo, Valentina ha le capacità tecniche e la grinta per farlo. Valentina prosegue con entusiasmo la propria preparazione e nella CEI** di Fontanafredda conclude al secondo posto vincendo una volata mozzafiato montando nuovamente Lister. Il 24 ottobre 2015, guidata in questa avventura dall’esperto mentore Pietro Moneta, grazie proprio ad un cavallo del suo team, Favola Bint Eternity (fattrice che, dopo aver dato alla luce quattro figli, già avviati all’endurance, così come alcuni dei suoi i nipoti, ha iniziato la propria carriera agonistica pochi anni or sono) porta a termine, classificandosi in sesta posizione, la sua prima 160 km. Il detto popolare sostiene che non ci sia il due senza il tre e nel caso di Valentina Galli è proprio così: è l’amazzone più giovane ad avere mai portato a termine una CEI* 90 km, una CEI** 120 km ed una CEI*** 160 km, conclusa a soli 14 anni e 216 giorni. Con questa gara Valentina, pur non avendo ancora compiuto 15 anni, ha completato oltre 1.000 chilometri di gare: un traguardo incredibile, se rapportato alla sua giovane età, che tanti enduristi di lunga data sognano ancora di raggiungere. Text Sabrina de Colli