Stage in Abruzzo: un successo

La scorsa domenica presso l’Ippodromo di San Giovanni Teatino (Ch) l’Endurance ha studiato ed approfondito se stesso, profittando di uno Stage organizzato da EQUITIME di Piergiorgio Di Benedetto.
Piergiorgio, Angelo (papà di Pier che in FISE Abruzzo è Consigliere), Mirko Mazzocchetti, Jacopo di Matteo, Ernesto Mariotti ed altri hanno garantito una bella giornata di formazione che ha permesso ai circa 60 partecipanti l’approfondimento di tematiche “calde” nella gestione di un cavallo da Endurance.
L’obiettivo è stato raggiunto!
E’ stato possibile giungere a quanto sopra esposto grazie all’indiscutibile livello professionale e tecnico dei relatori intervenuti.
Celine Just, Simone Bellot, Enzo Gatta e il dott. Giacchino Ventura hanno smussato gli angoli di tutte quelle tematiche cardini nella disciplina dei pony express.
Jast e Bellot – gli oratori francesi – dall’alto della loro esperienza e professionalità hanno posto l’accento sull’allevamento e sulla preparazione agonistica dalle categorie “basse” all’affascinante quanto impegnativa 160 km.
Enzo Gatta . maniscalco di indubbia esperienza e profondo conoscitore dell’Endurance e delle dinamiche collegate – intrattiene gli ascoltanti durante il suo intervento sulle tematiche relative la ferratura e come essa incide nel medio – lungo periodo nelle performance di un cavallo da Endurance.
Molto interessante anche l’intervento del dott. Giacchino Ventura che si rivolge alla platea ponendo l’accento su una miriade di problemi di carattere veterinario riguardanti un soggetto da Endurance.
Apprezzabile, chiaro e ben scandito il punto relativo alle problematiche di natura articolare anche in soggetti giovani.
Non soltanto i tecnici sono andati succedendosi al microfono nella soleggiata giornata di formazione in terra abruzzese.
Il prof. Rocco De Nicola che della Fise Abruzzo è il Presidente porta il saluto del C.R. ai partecipanti di uno stage che si incentra sulla sua disciplina; Anche il Presidente è un cavaliere di Endurance…
Saluto al pubblico anche da parte di Paolo Torlontano che ha ribadito l’importanza di iniziative simili.
A moderare gli interventi e il dibattito non poteva che esserci il “padrone di casa”: Angelo Di Benedetto infatti, dopo un saluto e un ringraziamento a tutti i convenuti ha fatto da moderatore per l’intera giornata.
In tal contesto piacevole e propositivo per l’Endurance noi di S.E. non potevamo mancare!
Il nostro direttore, il dott. Luca Giannangeli, ha intrattenuto la platea con semplicità e spiccata dialettica argomentando le tante iniziative in favore dell’Endurance come ad esempio quella del RANKING 2010.
Proprio a San Giovanni Teatino il conta km ha registrato l’adesione di altri atleti, innalzando cosi il già ragguardevole numero di iscritti.
Un grazie è stato rivolto anche ad Ernesto Mariotti che ha fatto da interprete durante l’interventi dei relatori francesi.
Iniziative come quella di domenica, il Ranking e tutte quelle aventi ugual obiettivo e cioè la crescita oltreché numerica anche qualitativa dell’Endurance, non possono che trovare accoglimento e apprezzamento
Avanti cosi!
Filippo Caporossi
[caption id="attachment_1136" align="alignleft" width="180" caption="Celin, Simon ed Ernesto"]Celin, Simon ed Ernesto[/caption] La scorsa domenica presso l’Ippodromo di San Giovanni Teatino (Ch) l’Endurance ha studiato ed approfondito se stesso, profittando di uno Stage organizzato da EQUITIME di Piergiorgio Di Benedetto. Piergiorgio, Angelo (papà di Pier che in FISE Abruzzo è Consigliere), Mirko Mazzocchetti, Jacopo di Matteo, Ernesto Mariotti ed altri hanno garantito una bella giornata di formazione che ha permesso ai circa 60 partecipanti l’approfondimento di tematiche “calde” nella gestione di un cavallo da Endurance. Gruppo L’obiettivo è stato raggiunto! E’ stato possibile giungere a quanto sopra esposto grazie all’indiscutibile livello professionale e tecnico dei relatori intervenuti. Celine Just, Simone Bellot, Enzo Gatta e il dott. Giacchino Ventura hanno smussato gli angoli di tutte quelle tematiche cardini nella disciplina dei pony express. Just e Bellot – gli oratori francesi – dall’alto della loro esperienza e professionalità hanno posto l’accento sull’allevamento e sulla preparazione agonistica dalle categorie “basse” all’affascinante quanto impegnativa 160 km. Enzo Gatta . maniscalco di indubbia esperienza e profondo conoscitore dell’Endurance e delle dinamiche collegate – intrattiene gli ascoltanti durante il suo intervento sulle tematiche relative la ferratura e come essa incide nel medio – lungo periodo nelle performance di un cavallo da Endurance. [caption id="attachment_1138" align="alignright" width="180" caption="Pausa pranzo vista ippodromo"]Pausa pranzo vista ippodromo[/caption] Molto interessante anche l’intervento del dott. Gioacchino Ventura che si rivolge alla platea ponendo l’accento su una miriade di problemi di carattere veterinario riguardanti un soggetto da Endurance. Apprezzabile, chiaro e ben scandito il punto relativo alle problematiche di natura articolare anche in soggetti giovani. Non soltanto i tecnici sono andati succedendosi al microfono nella soleggiata giornata di formazione in terra abruzzese. Il prof. Rocco De Nicola che della Fise Abruzzo è il Presidente porta il saluto del C.R. ai partecipanti di uno stage che si incentra sulla sua disciplina; Anche il Presidente è un cavaliere di Endurance… Saluto al pubblico anche da parte di Paolo Torlontano che ha ribadito l’importanza di iniziative simili. A moderare gli interventi e il dibattito non poteva che esserci il “padrone di casa”: Angelo Di Benedetto infatti, dopo un saluto e un ringraziamento a tutti i convenuti ha fatto da moderatore per l’intera giornata. In tal contesto piacevole e propositivo per l’Endurance noi di S.E. non potevamo mancare! Il nostro direttore, il dott. Luca Giannangeli, ha intrattenuto la platea con semplicità e spiccata dialettica argomentando le tante iniziative in favore dell’Endurance come ad esempio quella del RANKING 2010. [caption id="attachment_1139" align="alignleft" width="180" caption="Celin Just"]Celin Just[/caption] Proprio a San Giovanni Teatino il conta km ha registrato l’adesione di altri atleti, innalzando cosi il già ragguardevole numero di iscritti. Un grazie è stato rivolto anche ad Ernesto Mariotti che ha fatto da interprete durante l’interventi dei relatori francesi. Iniziative come quella di domenica, il Ranking e tutte quelle aventi ugual obiettivo e cioè la crescita oltreché numerica anche qualitativa dell’Endurance, non possono che trovare accoglimento e apprezzamento Avanti cosi! Filippo Caporossi