Stage: "Etologia applicata al cavallo sportivo"

Sul sito internet dell’azienda l’Azienda Agricola “Un posto felice” che organizza lo stage citato nel titolo, si legge: “Un nome forse un pò pretenzioso... ma è così che abbiamo pensato e voluto questo fazzoletto di terra”... Ebbene non intravediamo la presunta pretestuosità, anzi, se vogliamo, tra le righe troviamo passione, cultura equestre, sensibilità e via discorrendo... Di seguito il contributo di Cristina Mattioli - "Ritenendo giusto “allenare” non solo il cavallo ma anche il cavaliere e imparare nuovi metodi di approccio con i nostri compagni di vita sportiva, domenica 18 novembre gli atleti umani della KP prenderanno parte a uno stage dal titolo “Etologia applicata al cavallo sportivo” tenuto da Antonella Boffa Ballaran. La giornata è organizzata grazie alla collaborazione tra la Kp Endurance Alessandria (www.kpendurancealessandria.it) e l’Azienda Agricola Un posto felice (www.unpostofelice.it) che per voce di Antonella Boffa si presenta così: “Le attività che si svolgono all'interno del nostro centro hanno come base il benessere del cavallo, per questo motivo non solo si è cercato di creare degli spazi a "misura" di cavallo, con una gestione più possibile naturale, permettendo allo stesso di avere la possibilità di soddisfare le sue necessità basilari cioè movimento e socializzazione ma ci si è anche posti il problema di come poter comunicare con Lui nella maniera più corretta e di come poterlo cavalcare con le tecniche più giuste, efficaci e meno invasive. Da tutto questo studio ne è derivato un insieme di conoscenze sulla natura e sul modo di ragionare ed apprendere del cavallo stesso che ci permette di affrontare le più svariate problematiche che quotidianamente affliggono la maggior parte dei proprietari superandole con successo. Altro argomento non meno importante per la salute psico-fisica del cavallo è la ginnastica che si può far svolgere e che diventa uno strumento indispensabile non solo per superare traumi o riabilitare fisici e menti logorare ma proprio per creare un atleta che nel tempo ci può assicurare affidabilità e salute. Insomma, il nostro lavoro per una gestione ed un utilizzo del cavallo molto più consapevole, etico, divertente e sicuro”. Sul sito www.unpostofelice.it tutte le informazioni