Si chiude la kermesse di Lanzo d'Intelvi, parola a Daniele

Un Daniele Rusconi soddisfatto al 90% ha tirato le somme post-gara con Sportendurance ripercorrendo alcuni passaggi chiave della giornata climaticamente perfetta. Di seguito la breve intervista e nei prossimi giorni l'omaggio fotografico ai podi. Le classifiche sono pubblicate sul sito FISE: Intervista Sei soddisfatto Daniele? "Ni" direi!! Ho notato che la parola "costanza" è quella che più si addice a quest gara. Lo scorso anno abbiamo contato al via più o meno lo stesso numero di binomi anche se in questa edizione sinceramente mi aspettavo qualcosa in più per via dell'interessante e raro montepremi, specialmente nella 90 km. Però dai, va bene così. Che tipo di gara è Lanzo? Sicuramente una gara diversa dalle altre o meglio dalla maggior parte in Italia. Un percorso duro per chi non se lo aspettava, regolare per chi aveva preparato il cavallo per l'occasione. La classica gara dove a volte conviene fermarsi a guardare il panorama dimenticandosi del cronomtero! Scherzi a parte in tanti si sono complimenteti con me per il percorso e l'organizzazione, è chiaro e ribadisco che il cavallo deve essere pronto ad alcune asperità che credo siano basilari nonchè affascinanti per questa disciplina. Abbiamo saputo di un momento assai toccante in gara, vuoi raccontarcelo tu? Con molto piacere; all'ingresso dei cancelli veterinari troneggiava una scritta che citava - sopra i cieli di Lanzo d'Intelvi - a contorno le fotografie di Emanuele ed Angelica da poco tristemente scomparsi. Ebbene ad un certo punto ho visto arrivare il loro papà, Cristiano che mi ha stretto la mano visibilmente commosso ma con gli occhi pieni di orgoglio e speranza. Sono stato davvero felice di averlo accolto tra gli applausi. Torniamo alla gara ed alle voci sull'eliminazione del primo della 90 km. A tal proposito mi è dispiaciuto davvero molto per l'amico Massimo Nova che tra l'altro tanto si è prodigato per l'organizzazione di questa gara. E' successo che dopo la sua vittoria è saltato fuori che il cavallo con il quale ha corso non aveva le qualifiche necessarie per correre, almeno così sembrava dai primi riscontri. Fatto sta che nei prossimi giorni i famigerati database della FISE potranno dare il responso esatto. Mi è dispiaciuto davvero ma aspettiamo con le sentenze. Chi vuoi ringraziare o salutare? Tutti, davvero tutti...ho paura di dimenticare qualcuno!!! by Martina Folco Zambelli - S.E.