Pietra Marazzi: “un successo”

pietramarazziGrande la soddisfazione espressa dall’Ass.ne KP Endurance per l'ottima organizzazione della gara di Pietra Marazzi, messa a punto in soli 15 giorni dopo il cambio di location dell’ultimo minuto. Grazie alla voglia di fare del Presidente Adriano Patria, alla collaborazione di molti membri della squadra, oltre che alla disponibilità del Centro ospitante La Perla Nera, KP endurance è riuscita ad predisporre una gara che è piaciuta e che è culminata con la premiazione di tutti i cavalieri intervenuti. Il classico detto "finire è vincere", è stato il motto dell’evento. Ben 69 binomi hanno invaso le colline alessandrine provenienti da Piemonte, Lombardia, Liguria, Valle d’Aosta, Trentino e persino dalla Svizzera. Nella CEN B il percorso panoramico e tecnico, ha costretto i binomi a calibrare le proprie forze e, dopo un primo giro ad oltre 18 km/h per il duo di testa Eliantonio David/Marere Hanet e Romairone Anna/Marere Esmeralda, le medie si abbassavano verso standard più adatti anche alle condizioni atmosferiche. Entrambi mantenevano le posizioni seguiti da Nicolò Tallone fino al terzo giro quando Chiappello Stefano con Rofola, sferrava l’attacco ad oltre 19 km/h tagliando il traguardo per primo: purtroppo per lui arriva l’eliminiziano per cuore alto lasciando spazio agli inseguitori che confermavano così le loro posizioni; best condition vinta dal quarto classificato Mirosk De Helios montato da Roero Danilo Nella CEN A vittoria per Ricci Valentina/Quando Voglio seguita da Artuffo Gaia/Maskia de Keropartz e Giglioli Marco/Roy Chandra, anche qui b.c. per il binomio quarto classificato Capobianco Cristiana/Edelian. Con un bel 29 di cuore si aggiudica la debuttanti e la b.c. di categoria Cavoto Giorgia su Farceur al Maury, seguita da Belletti Marta/Fulmine e Curcio Camilla/Farouche dei Laghi. Grazie a tutti.