Nel Lazio oltre cinquanta binomi: una "prima" di qualità

Ieri, domenica 26 febbraio 2017, a Cerveteri, nelle collaudate strutture di Equiconfor (della famiglia Reggiani Viani - Rinaldi), si è svolta la tappa inaugurale della stagione agonistica della Fise Lazio che, con il Memorial "Romano Macrì",  è riuscita, ancora una volta,  a suscitare emozione; e, sportivamente valutando,  a richiamare atleti da ogni dove: 51 binomi ai nastri di partenza.   Nella "lunga", la CEN B (81 km), a vincere è stato il giovane Giuseppe Berni che, con un tempo di percorrenza di 5h 08' 28''  (15,755 km/h), ha rilegato all'argento Luca Rezzuto (B.C.) e al bronzo Marco Angeli. Importanti novità e piacevoli sorprese in tutte le "regolarità" di giornata. Anche la  CEN A (54 km) è stata siglata da una promessa dell'Endurance: Livia Barbato, infatti, è salita sul gradino più alto del podio; accanto a lei Jessica Campisi e Giulia Mencobello. Gli uomini hanno "pareggiato il conto" nell'altra regolarità a due fasi: l' Esordienti. Il terzetto medagliato, a classifiche esposte, è stato composto da: Nicola Erculei, Moreno Polverini e Nicola Picarella. Nutrita partecipazione nella Debuttanti: ad imporsi è stato Maurizio Paolucci;  piazza d'onore per Tommaso Cardoni, al terzo posto l'amazzone Farina Susanna. Con lo sguardo verso il futuro  i punteggi di merito di Nadine  Vannetiello,  Alisia Mastrodonato e Federico Catanzani. La nave è salpata, verso un 2017 tutto da vivere, assistenza dopo assistenza! Filippo Caporossi