L'endurance siciliano ricorda un amico

E' scomparsa una "persona per bene", Rudy Di Patti; a soli 60 anni é venuto a mancare lo scorso 13 dicembre a causa di un infarto.
Rudy veniva dal salto ostacoli, disciplina nella quale si era ben distinto; passato all'endurance il suo talento e la sua sportività gli hanno permesso di ottenere splendidi risultati in sella al suo Otello.
Così tutti i cavalieri oggi si radunano idealmente per esprimere il loro cordoglio e la loro solidarietà nella sofferenza alla famiglia di Rudy e prima dell'inizio dell'assemblea, in cui si parlerà della stagione endurance 2013, osserveranno un minuto di silenzio in onore dell'amico scomparso.
Recita una frase suggerita da un comune amico:
"La luce del faro che guidava i principianti, in sella e nella vita, si è soltanto affievolita,
ma non si spegnerà mai".
Grazie Rudy