I protagonisti sardi a Nocera Umbra

Al festival dell’Endurance di Nocera Umbra protagonisti i cavalli, i cavalieri e le amazzoni provenienti dalla Sardegna In attesa della ripresa dell’attività agonistica nell’isola, prevista con la sesta tappa del Campionato sardo dal 25 al 26 settembre a Tuili, alcuni protagonisti dell’Endurance hanno partecipato a Nocera Umbra alla seconda edizione del Trofeo delle Acque, un vero festival per gli amanti della disciplina dell’Endurance, articolato in diverse prove: dal Campionato italiano ANICA, alle gare internazionali CEI 1, 2 e 3 stelle, sino alla 30, 60 e 90 chilometri regionali. Un menù appetitoso che ha richiamato il fior fiore dell’endurance nazionale. E in un contesto del genere non poteva mancare una buona rappresentativa della Sardegna che ha portato un Umbria cavalli, cavalieri ed amazzoni di primo piano. Nella 30 chilometri del campionato ANICA, terza posizione e premio “best condition” per la giovanissima Elisa Brett (quattordici anni compiuti proprio il giorno della gara), alla sua prima gara in sella a un “cavallo” dopo tanta esperienza e tante vittorie in sella ai pony. Elisa ha portato in gara Ozzastra, una purosangue araba di cinque anni (figlia di Veinard al Maury) di proprietà del Dipartimento di ricerca per l’incremento ippico della Sardegna dell’Agris. Sempre nel campionato ANICA, ma nella categoria “90 km”, quarto posto per Carlo Carta con Marina Rei. Terza, invece, l’amazzone Anastasia Cassoni con Giuditta di Gallura (proveniente dall’allevamento gallurese di Giovanna Picconi) nella prova regionale sui 90 chilometri dove al quinto posto si è piazzata Irene Avitabile con Lhodata, entrambe portacolori, come anche Elisa Brett, dell’Endurance Team Sardegna, e accompagnate a Nocera Umbra dai tecnici Gianni Mura ed Elena Gaspa. Ma anche i cavalli nati e allevati in Sardegna, con monte non sarde, hanno ottenuto vittorie e piazzamenti in Umbria come Filieri, secondo nella 120, Ghelza, seconda nella CEI1*, Naristi de Aighenta, Nadir de Gavoi e Orsenigo, saliti sui diversi podi del campionato ANICA. Intanto un’altra giovane amazzone sarda, Mara Feola, si prepara per partecipare ai Pratoni del Vivaro allo stage di selezione per formare la squadra azzurra juniores e young riders che difenderà i colori italiani ai Campionati europei in programma in Belgio sabato 8 settembre. Carlo Mulas