I nuovi orizzonti dell’endurance parlano indiano

Ahmedabad. India. Ci sono notizie e notizie. Quelle futuristiche che annunciano una nuova data nel blasonato calendario delle gare FEI e che i capricci del meteo o dell’economia possono rimandare o peggio annullare e i reportage che attingono all’indietro e raccontano fatti realmente accaduti, che restano lì indelebili e segnano il tempo. Questo finalmente è un reportage che attinge ad un evento di tre giorni fa, indelebile, arriva da lontano ed è il capolettera di una storia ancora tutta da scrivere: l’India è entrata a pieno titolo nello scenario dell’endurance internazionale con gare FEI. Il merito questa volta va all’Equestrian Club of Gujarat, fondata da Anish Gajjar in collaborazione con la All India Marwari Horse Society (AIMHS) di Sua Altezza il Maharaja di Jodhpur. Patron dell’evento Maharana Mahipendrasinghji di Danta e il Col.Umaid Singh Rathore membro onorario della AIMHS. La gara si è disputata la scorsa domenica, 6 febbraio, nei pressi nella cittadina di Santej a pochi chilometri da Ahmedabad, nella regione del Gujarat, ed ha messo a confronto le razze indigene: marwari horse, kathiawari e sindhi, sulla distanza minima dei 20 km, 10 per i Young Rider e 10 per le amazzoni. L’evento conferma l’impegno che da diversi anni ormai anima i giovani allevatori dell’India, in particolare delle aree nord occidentali, Rajasthan, Gujarat e Punjab, di entrare a pieno titolo e da protagonisti nel panorama degli eventi equestri internazionali valorizzando le razze autoctone. Tra queste in particolare il marwari horse è oggetto di un programma di protezione e salvaguardia da parte del governo Indiano che di fatto dagli anni ‘50 ne ha vietato le esportazioni. Oggi la razza ha un suo studbook ufficiale a Jodhpur e sotto l’egida della All India Marwari Horse Society è pronta a confrontarsi sui terreni di gara dell’endurance internazionale “lanciando una sfida alla supremazia del cavallo arabo”, per dirla con le parole del fondatore dell’Equestrian Club of Gujarat. Ricordiamo che in Europa il debutto del Marwari Horse nella disciplina dalle lunghe distanze si è giocato sui terreni di gara di Santpedor, in Spagna lo scorso maggio, e che l’unico allevamento in Europa per la selezione di questa antichissima razza si trova a Barcellona nelle scuderie della Caballos Marwari (www.caballosmarwari.com). Le classifiche di gara: OPEN : R.B.Pande (1st), Sanjay Barot (2nd) WOMEN : Purvi Shah (1st), Neha Sheth (2nd) JUNIOR : Vijay Patel (1st) Harish Desai (2nd) Martina Folco Zambelli