I migliori italiani a San Rossore

picDopo che anche la CEI1* è andata in casa U.A.E. con le prime 5 posizioni occupate, (per la cronaca la vittoria è andata a Sh. Hamed Dalmook Al Maktoum su Unzo), è tempo di dare spazio alle amazzoni e ai cavalieri italiani che meglio si sono distinti nelle varie categorie FEI. Iniziamo dalla lunga di ieri dove il "podio virtuale tricolore" è andato all'umbro Wladimiro Marani su Aigoual Dimnah (4°) seguito da due abruzzesi, Jacopo di Matteo su Wiktor (5°) e Carlo Di Battista su Salse (6°). 4° posto (7° reale) per la lombarda Simona Garatti e Grisu dell'Orsetta. I migliori azzurri in CEI2* sono stati ancora due abruzzesi seguiti da un atleta del Trentino. Prima piazza virtuale per Piergiorgio Di Benedetto che ha chiuso in 11ma posizione in compagnia di Akbou du Lauragais, secondo e terzo posto (12mo e 13mo) per Federico Acconciamessa su Doktor e Nicola Peterlini su Nikita. [caption id="attachment_14218" align="alignleft" width="700"]Piergiorgio di Benedetto su Akbou de Lauragais Piergiorgio di Benedetto su Akbou de Lauragais[/caption] Nella 120 km. riservata ai young riders, i migliori dei nostri sono stati nell'ordine di arrivo, la campana Martina Settembre su Inshallah Hamet, l'umbra Costanza Laliscia su Pallas e l'abruzzese Eugenio Sabbadini su V Nevada. [caption id="attachment_14220" align="aligncenter" width="700"]Costanza Laliscia su Pallas Costanza Laliscia su Pallas[/caption] Nella CEI1* di oggi, top ranking per la ligure Federica Fulcini su Torba della Bosana (6°), per il Lazio Vanessa Garau su Alkimia (7°) e per l'Umbria Fausto Fiorucci su Pedra di Gallura (8°). Salutiamo infine vincitori delle categorie regionali che hanno chiuso la grande kermesse di Toscana Endurance Lifestyle. [caption id="attachment_14221" align="alignright" width="290"]Federico Acconciamessa su Doktor Federico Acconciamessa su Doktor[/caption] Vittoria in CEN B per l'umbra Marta Zoppis su SL Marwan; la CEN A è andata a Giacomo Riboldi targato Trentino su Aldair mentre la debuttanti è stata vinta dal marchigiano Giorgio Cingolani su Nadir by Gaja.   N.B. Chi volesse inviare il proprio racconto di gara o volesse ringraziare qualcuno, può farlo inviando e- mail con eventuale fotografia a corredo a: sportendurance@gmail.com