Costanza Laliscia su Sport Week

seSfogliare Sport Week e leggere "di endurance" è fantastico, soprattutto per chi come noi ha creduto a tal punto nella nostra disciplina da creare una rivista in inglese ad esso dedicata. L'endurance approda sul noto inserto della Gazzetta dello Sport, Sport Week, magazine dove l'editore di Sport EVO Luca Giannangeli, appena diciottenne, mosse i primi passi nel mondo dell'informazione sportiva al fianco di Gene Gnocchi. Autrice della ribalta dell'endurance su Sport Week è Costanza Laliscia, tornata mercoledì da Los Angeles dove concorreva, per i Darley Awards, al titolo di "Top Lady Endurance Rider". A raccontarla in un emozionante articolo, sono stati Nicola Melillo e il fotografo Lorenzo Cicconi. Di seguito fonte Endurance Italia - Una bella storia di sport, in cui emergono l'impegno e la passione, ma anche il grande senso di responsabilità con cui Costanza vive questa esperienza, riuscendo a dividersi fra l'endurance di alto livello, la scuola, la famiglia e gli amici. "E' lo sport che ho scelto - confessa Costanza -.E' una gioia. Vado in sella tutti i giorni. 1 Tornata da scuola, il pomeriggio lo divido fra i compiti e 20-25 chilometri a cavallo nelle campagne intorno a Perugia, insieme a mio padre e a Carolina Tavassoli Asli, una sorta di sorella maggiore. Vita complicata? Intensa, ma si può fare. Frequento il secondo anno di liceo scientifico, ho la media del 7. Viaggiare per il mondo mi è servito molto anche per l'inglese".