Coppa delle Regioni: la Sardegna ringrazia

Un grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno aiutato per la riuscita della Coppa delle Regioni. Solo due righe per dire grazie alla FISE nazionale che ci ha dato l’organizzazione della Coppa, della Finale Assi e della finale Anica nonchè l’opportunità di dimostrare il potenziale delle strutture regionali. Grazie ai nostri sponsor dalla Presidenza della Giunta della Regione Sardegna alla agenzia Sardegna Promozione, all’Assessore allo sport Sergio Milia, ai comuni di Arborea con la sua stazione dei carabinieri e di Terralba con i suoi Vigili Urbani; un grazie alla Fondazione Sa Sartiglia per l’ambulanza veterinaria e all’Università di Sassari per la disponibilità dell’ospedale didattico veterinario. Grazie all’Horse Country Spa & Resort , che ci ha accolto nelle sue strutture, ci ha coccolato e dato una mano importante col suo circolo ippico Ala Birdi. Grazie alla FICr e ai cronometristi, per il lavoro fatto con la segreteria di Anna e Fabio Zuccolo , grazie anche a loro. Grazie alle ambulanze della Misericordia e ai medici di servizio di cui non abbiamo avuto bisogno. Grazie ai due maniscalchi Furio e Filippo. Grazie ai protagonisti cavalieri e cavalli delle regioni Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Puglia e Sardegna, nonché i cavalieri presenti a titolo personale nelle finali. Grazie a tutta la compagine dei veterinari, sia di servizio che ai trattamenti, grazie ai giudici continentali e sardi, grazie a tutta la macchina della federazione sarda dalla segreteria al presidente Stefano Meloni, dal Vicepresidente Giampiero Carrus alla responsabile dell’endurance Anna Teresa Vincentelli. Da parte mia, in forma più personale, un grazie a tutta la grande squadra di 35 persone che ci ha permesso di presidiare il percorso, un grazie ai tecnici Giancarlo Guaraglia e Gianni Mura, che si sono sobbarcati i lavori preparatori, un grazie a tutti i colleghi della comunicazione , carta stampata, internet e televisione che hanno voluto dare il giusto peso ad un avvenimento importante che si svolgeva per la prima volta in Sardegna, grazie veramente al mondo dei media che ha capito il nostro sforzo ed anche le sbavature che l’hanno accompagnato. Mi rimane la squadra: Carlo Mulas, che ha tenuto botta nel pieno dei suoi impegni, Matteo Perini dello studio fotografico Tam Tam, per la qualità delle immagini di tutta la manifestazione ed infine grazie a Carmen Atzori, che è stata di supporto per la comunicazione, ha rappresentato la volontà ferma, mi è stata forza, e gli sono stato forza, quando pensavamo di soccombere. Grazie. Giovanni Manca Ufficio Stampa Comitato Regionale Sardegna