Campo Imperatore; il racconto sportivo

Grazie a Leo Di Felice del circolo ippico “Leo Ranch”, ha avuto luogo a Campo Imperatore la quarta tappa del Campionato Regionale; con il patrocino delle Province di Pescara e l’Aquila, del comune di Castel Del Monte e dell’Associazione Horse And Friends, ha organizzato la gara nel Parco del Gran Sasso e Monti della Laga. Nonostante le difficoltà che si incontrano nell’organizzare una gara in luoghi così spesso inaccessibili, “ce l’abbiamo fatta” - ha esordito Leo. Un gradito ritorno quello sull’altipiano abruzzese dove i pionieri della nostra disciplina hanno dato inizio a quella che oggi è divenuta la gara più emozionante del nostro Abruzzo. Entusiasti anche i concorrenti della Campania, rammaricati solo per l’assenza di alcuni partecipanti partenopei per la concomitante gara svolta nel Lazio, per loro più comodo da raggiungere. Cito tra loro Antonio Franzese, distintosi nella categoria 90 km. Che dire poi dell’aquilana Stefania Faccia, amazzone dell’Asd A Cavallo nel Parco; ha “giocato in casa” ma sono convinto che il suo Nisr l’avrebbe portata sul podio anche altrove. [caption id="attachment_5131" align="aligncenter" width="560" caption="Stefania Faccia e Lisr de la Lizonne"][/caption] Campo Imperatore è una palestra eccezionale, perché non organizzarvi gare internazionali con la partecipazione da tutta Italia e dall’estero? D’altra parte viene scelto da molti registi per girarvi film sui cavalli (anche mentre scrivo stanno girando per un film dal titolo “Cavalli”). Le autorità presenti, a tale proposta, si sono entusiasmate, assicurando tutta la loro disponibilità a sormontare gli ostacoli imposti dall’ente Parco, come per esempio l’installazione, o meglio la posa, di box per una gara Fei. Sarà stato il coinvolgimento dei “ turisti per caso” che in gran quantità sono rimasti affascinati e sorpresi, pur trovandosi lì solo per trascorrere una domenica in montagna! Si è persa infatti, la pace dei monti, per la moltitudine che si è riversata sul campo di gara. Il cavallo rimane sempre accattivante, incuriosisce, si fa desiderare ed amare: proprio per questo va rispettato e salvaguardato. L’anti-doping è un mezzo per farlo ed è successo proprio a questa gara! Il fatto che intimorisca alcuni cavalieri al punto di disertare le gare ove si sospetti sia presente, è la prova che ancora non tutti capiscono che il nostro è un animale che va portato avanti secondo step ben precisi, ma soggettivi rispetto al singolo cavallo. Si imparano con l’umiltà, la conoscenza, il confronto, la pazienza e nondimeno anche impegno economico e sicuramente, non attraverso scorciatoie che sono deleterie per il cavallo e scorrette per gli altri partecipanti. I ragazzi devono esordire, i veterani consolidare, cosa c’è di anomalo? Bando alle inutili seppure marginali polemiche, i nostri binomi e le nostre scuole di endurance hanno dimostrato le loro potenzialità che sono state belle da vedere dal passaggio nel “Gran Canyon”, alle salite panoramiche, alle corsie veterinarie, illuminate da un sole potente ma refrigerate. Già si può prevedere da questo palcoscenico chi saranno i campioni regionali e quali binomi parteciperanno alla Coppa Delle Regioni. Tra i 42 iscritti sono partiti i pronostici. La categoria della 90 km ha visto leader indiscussa l’amazzone Stefania Faccia su Nysr De La Lizonne seguita da Antonio Franzese su Santana dell’Asd Montaratro e Cassoni Anastasia su Pallas, 14enne dell’Audi Endurance team. La categoria della 60 km vede la vittoria di Daniela De Cesaris e l’affidabile Nebrail Shaklan dal CI Leo Ranch, seguita dallo YR dei cavalieri dell’Antera Luca Berardi su l’Eremita di Gallura e Rina Zaraca su Cervantes del Vomano dal CI San Pietro Ad Lacum. [caption id="attachment_5132" align="aligncenter" width="550" caption="Daniela de Cesaris su Nebrail Shaklan"][/caption] La categoria 30 km agonistica è stata vinta da Franco Flammini su Tenimmecciacussi dal Podere 3C La Sorgende Asd, seguito dal 14enne Teramano di S.Omero Giuseppe Antonimi su Stella e dalla 15enne di Atri (Te) Arianna Pacchioli su Elios. [caption id="attachment_5134" align="aligncenter" width="560" caption="Franco Flammini su Tenimmecciacussi"][/caption] Arrivederci al 2012 Anna Maria Bizzoni (Comunicazione Fise Abruzzo)