Campionato Italiano: su il sipario

Che Umbria Endurance Lifestyle inizi! Il sipario sull´evento che segna il ritorno dell´endurance di alto livello in Umbria è stato alzato oggi pomeriggio al Brufani Palace Hotel di Perugia nel corso della presentazione ufficiale. "Tornare in Umbria dopo cinque anni dall’ultimo evento organizzato, l´Europeo open di Assisi, è motivo di grande orgoglio e di particolare emozione”, ha ammesso Gianluca Laliscia, CEO e chairman di sistemaeventi.it dando subito appuntamento per domani e dopodomani a Castiglione del Lago. Il luogo dove fare rotta è l´aeroporto Eleuteri, autentico "ombelico del mondo" di quella che non a caso venne ribattezzata all´inizio del Duemila "la città dell´endurance". E´ qui che sabato andrà in scena il primo round di Umbria Endurance Lifestyle con quattro appuntamenti che richiameranno in riva al lago i migliori specialisti della disciplina a livello nazionale e internazionale. La gara più importante sarà il Campionato italiano assoluto, sulla distanza dei 160 chilometri, valido anche come prova di qualificazione ai World Equestrian Games in programma a fine agosto in Normandia. Accanto a questa, le tre sfide altrettanto spettacolari della Trasimeno Endurance Cup: una sui 120 chilometri, una sulla stessa distanza ma riservata a junior e young riders e una sui 92 chilometri. Il secondo round di Umbria Endurance Lifestye 2014 è in programma per il 7 giugno, sempre all’aeroporto Eleuteri, e proporrà la "Road to the WEG" sui 160 chilometri, le due prove sui 120 e la gara sui 92 chilometri. A sottolineare la dimensione internazionale e le sinergie di un evento come Umbria Endurance Lifestyle 2014 è stato per primo Mauro Marzocchi, segretario generale della Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti, che ha posto l’attenzione sulla qualità della partnership che grazie all´endurance l’Umbria e l´Italia hanno saputo realizzare: “Grazie a manifestazioni come questa, gli Emirati Arabi hanno imparato a conoscere una regione davvero unica". Nilo Arcudi, vicesindaco di Perugia, non ha nascosto il proprio orgoglio "per un rapporto che la nostra città e la nostra regione tornano a coltivare con un Paese di riferimento come gli Emirati Arabi Uniti”. Ad illustrare nello specifico le valenze tecniche dell´evento è stato Ugo Sacco, coordinatore del Dipartimento endurance della Fise, che proprio attraverso la gara di Castiglione del Lago raccoglierà le indicazioni utili a comporre la squadra che rappresenterà l´Italia ai World Equestrian Games in programma a fine agosto in Normandia. Luca Gianangeli, direttore di Sport Endurance Evo, ha sviscerato invece gli ulteriori aspetti che rendono il format Endurance Lifestyle unico e inimitabile nel suo genere, capace di coniugare sport, business e opportunità di crescita per i territori che lo ospitano. Conclusione d´obbligo e nel segno della tradizione, con la consegna del pettorale numero 1 all´assessore regionale Fernanda Cecchini, "orgogliosa e soddisfatta che una gara così importante e prestigiosa faccia ritorno nella nostra regione e che uno sport come l´endurance contribuisca a esaltarne le eccellenze ambientali. L´assessore Cecchini prenderà parte domani mattina alle 10 a Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago al convegno su “Sport, natura, turismo e ambiente” Nelle foto, il direttore di Sportendurance Evo Luca Giannangeli, il vicesindaco di Perugia e l´assessore regionale Cecchini, il segretario generale della camera di commercio italia negli EAU Mauro Mazzocchi e il coordinatore del Dipartimento endurance della Fise Ugo Sacco, Gianluca Laliscia con il rettore dell´Università per stranieri Giovanni Paciullo (Foto Chantal Sikkink)