Antonio Noviello, sempre con il sorriso sulle labbra

Il pensiero della settimana - Riceviamo e pubblichiamo la lettera infiocchettandola con due fotografie targate Studio TAMTAM e l'intervista a cura di Dario Menolfi ripresa da Sportendurance. Cosa ti è rimasto più impresso del week-end appena trascorso a Parma? Mi sono chiesto. Senza esitare, aldilà delle solite sceneggiate da censura e warning di alcuni soggetti, alcune delle quali a mio avviso anche giuste ma deprecabili per le modalità di esternazione, diciamo così, il ricordo più bello è stato l'arrivo di Noviello. [caption id="attachment_7846" align="aligncenter" width="560" caption="La vittoria di Noviello e Pig!"][/caption] Non mi riferisco all'ultimo giro ma al penultimo; perchè direte, è molto semplice. Antonio taglia il traguardo, scherzando, accennando alcuni passi di danza sul suo cavallo con un sorriso vero, reale, onesto. [caption id="attachment_7847" align="aligncenter" width="560" caption="Noviello e Pigmalion"][/caption] Dopo i due durissimi anelli, con cavalli e cavalieri provati, ha la voglia di prendere la vita e lo sport con il giusto approccio, con il sorriso, come è giusto che sia. "Se lo sport deve diventare motivo di rabbia e di stress", afferma un mio amico cavaliere, "è meglio cambiare sport"; parole sacrosante. Lettera firmata Intervista ad Antonio Noviello [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=6CFPAVYpzAg&feature=player_detailpage[/youtube]