All' "Antera" il Trofeo dei Circoli Abruzzo 2015

3Endurance Atessa2015Si è concluso ieri tra i complimenti dei presenti, "Atessa Endurance", Trofeo dei Circoli Abruzzo 2015. 51 binomi hanno presenziato l'evento sportivo che chiude di fatto la stagione sportiva in regione. Un giudizio unanime ha promosso a pieni voti la manifestazione fortemente voluta da Antonello di Toro e il suoi collaboratori. "Lello", così lo chiamano gli amici, non vive di endurance, si occupa di altro nella vita ma la sua grande passione per l'endurance lo ha portato ancora una volta a mettersi in gioco cimentandosi con l'organizzazione del trofeo. Tanta passione e altrettanti sacrifici non possono portare che risultati positivi; voglia di fare e di intraprendere sono la carte vincenti per il futuro dell'endurance. Lo stesso Lello ieri in tarda serata, non ancora esausto, racconta della sua preoccupazione legata al meteo. "Un vento impetuoso ha sferzato tutta la notte il campo gara e le valli di Atessa e, come per vittoritoincanto", racconta - "alle 7 del mattino tutto si è calmato, come se il meteo volesse rispettare i nostri sacrifici". Tiepido sole e cielo azzurro, hanno salutato la vittoria del Trofeo dei Circoli da parte dei Cavalieri dell'Antera di Vittorito (Aq). L'ASD che nel 2016 tornerà ad organizzare il noto internazionale, vince la coppa grazie alla vittoria della CEN B e della CEN A nonchè al secondo posto nella debuttanti. Argento per La Mandrakata e bronzo per l'ASD Le Macchiole. Quarto e quinto posto per il Podere 3C e l'ASD i Cavalieri dei Calanchi. L'individuale CEN B è andata ad Annarita D'Ascenzo con Dolby Surround, la CEN A porta la firma di Giancaterino Matteo su Anilina mentre la debuttanti è di Carmine Sardanelli su Rashid. Classifiche su endurance on line che ha prodotto la diretta live della gara. [caption id="attachment_14593" align="aligncenter" width="700"]Panorama della Valle di Atessa Panorama della Valle di Atessa[/caption] Curiosità (non da sottovalutare) Tutti i partecipanti, anche i non classificati ed eliminati, hanno ricevuto premi/ricordi messi a disposizione dai vari sponsor intervenuti. 2 Dopo i ringraziamenti generali inviati a tutti coloro che hanno reso possibile il buon svolgimento della gara, istituzioni comprese, Lello di Toro ha dato appuntamento a tutti al prossimo anno con l'intenzione di creare una classica dell'endurance in centro Italia.