Adriatic Coast: un grande e meritato successo

Nonostante il periodo Pasquale, la vicinanza spazio-temporale con altri appuntamenti di rilievo, il maltempo che non vuole cedere il passo alla Primavera, l’obiettivo dell’organizzazione dell’Adriatic Coast Endurance Cup è stato centrato: “entrare nel cuore dei presenti”. La vicinanza della FISE con gran parte della Commissione Endurance presente, ha sostenuto un Comitato Organizzatore alle prese con un progetto ambizioso e vincente destinato al sicuro successo futuro. La Presidente federale Antonella Dallari (in foto con Carlo Di Battista), la Presidente del C.R. Liliana Pagliariccia, l’ex Presidente Rocco De Nicola per l’occasione brillantemente ai microfoni, i due cittì Ugo Sacco e Angela Origgi e i vari membri del Dipartimento presenti, sono stati segnali concreti assai importanti, soprattutto per i proprietari dei cavalli, per i cavalieri, per gli sponsor. [caption id="attachment_9780" align="aligncenter" width="560" caption="Start CEI2*"][/caption] Qualcuno che desidera rimanere anonimo ha dichiarato: “la loro presenza mi ha fatto sentire parte di un progetto, di uno sport che ha tutte le carte in tavola per esplodere nel nostro paese. Mi sono sentito protagonista per una giornata con una FISE sul campo ad applaudire non curante di sporcarsi le scarpe sulla sabbia bagnata….” [caption id="attachment_9781" align="aligncenter" width="560" caption="L'abruzzese Mirko Mazzocchetti e lo start in fondo"][/caption] Questo primo contributo, al quale seguirà ampio reportage sul numero 3 della nuova rivista Sportendurance-EVO, vuole innanzitutto ringraziare il sig. Ciutti, proprietario delle accoglienti strutture ospitanti del Villaggio Lido d’Abruzzo nonché Leo Di Felice, titolare dell’omonimo centro ippico; entrambi da mesi, a testa alta, non hanno mai smesso di lavorare e di credere nel progetto. I primi commenti post gara ricevuti telefonicamente da Sportendurance sono stati positivi ed appassionati. Il percorso, il parterre, la segreteria, l’assistenza, la dislocazione dei box, dell’area vet, degli alloggi dei presenti, della cucina ecc.. sono stati tutti elementi che hanno saputo regalare giornate “rilassanti”, forse questo è il termine più adatto. [caption id="attachment_9782" align="aligncenter" width="560" caption="Vet gate"][/caption] Qualcuno ha descritto la partenza all’alba sulla spiaggia, “emozionante” immaginando l’edizione 2014 con 100 cavalli al via… “il sole che faceva capolino dall’orizzonte dell’Adriatico” – commenta uno dei presenti – “mi ha fatto commuovere e risvegliato in me la voglia di tornare in sella”. [caption id="attachment_9783" align="aligncenter" width="560" caption="Verso l'entroterra"][/caption] Persino la pioggia sembra aver voluto risparmiare la gara premiando gli sforzi dell’organizzazione. A sostegno di quanto detto molti cavalieri con le loro famiglie al seguito, hanno deciso di trascorrere a Roseto degli Abruzzi i restanti giorni di festa, apprezzando la rinomata località turistica a 360°. Il direttore di Sportendurance era impegnato all’estero ma, grazie al preziosissimo nuovo strumento messo a punto da Fabio Zuccolo, ha potuto seguire passo-passo l’evolversi delle classifiche fino al verdetto finale. Una festosa premiazione ha messo i sigilli sulla manifestazione rosetana; a stringere la mani ai vincitori, oltre alla citata Presidente federale, vari esponenti politici locali tra i quali l’Assessore Regionale con delega, tra le altre, alle attività sportive, Carlo Masci, il vicesindaco di Roseto degli Abruzzi, Alfonso Montese, l’Assessore allo Sport di Roseto, Mirco Vannucci, il Presidente del Coni Teramo, Italo Canaletti. Una pesante pietra è stata dunque ben posizionata sul litorale di Roseto, nel cuore del Villaggio Lido d’Abruzzo; come ha sempre ribadito il lungimirante comitato organizzatore, soltanto il passaparola, quello vero, quello sano, potrà trasformare l’Adriatic Coast Endurance Cup in un appuntamento imperdibile per gli enduristi italiani e perché no, stranieri. La missione è compiuta….appuntamento al 2014 S.E. - riproduzione riservata - foto by Art Foto P.S. Si attendono eventuali commenti dai presenti