100 cavalieri e 8 rappresentative alla Coppa delle Regioni

Comunicato Stampa n. 2 - Le iscrizioni alla Coppa delle Regioni sono arrivate, proprio come era nelle aspettative della Federazione nazionale e della Federazione regionale. Per la giornata di sabato le tre gare della Coppa contano cento iscritti e soltanto sette di questi sono previsti come riserve. Ben cinque regioni si presentano con la squadra al completo in tutte le categorie: Lazio, Emilia, Liguria, Marche e la Sardegna , padrona di casa. Altre tre regioni, Campania, Abruzzo e Puglia si presentano a ranghi ridotti, ma con squadre di singola categoria ben agguerrite. Si è completato anche il quadro degli iscritti individuali per la prova Assi e Anica che avrà diciannove protagonisti cui faranno da comprimari venti cavalieri locali iscritti alla categoria Open. Le ristrettezze economiche di questo 2013 si sono sommate alle ristrettezze temporali con cui la Fise Sardegna si è trovata ad operare; eppure i numeri degli iscritti confortano la fiducia accordata dalla Fise nazionale e dalle istituzioni sarde: la Regione Autonoma, tramite la Presidenza della Giunta e l’agenzia Promozione Sardegna. Per quanto attiene alla logistica dell’evento si sottolinea il grande impegno profuso dai Comuni di Arborea e Terralba, nonché dalla struttura Horse Country Spa & Resort e del suo Circolo Ippico Ala Birdi. Inoltre dal vicino capoluogo di provincia Oristano la Fondazione della Sartiglia, mette a disposizione l’ambulanza veterinaria, da Sassari la Facoltà di medicina veterinaria dell’università collaborerà con le strutture dell’ospedale didattico e infine da Cagliari il Comando regionale dell’Esercito darà la propria collaborazione presidiando i tanti incroci del percorso. Carlo Mulas e Giovanni Manca _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Coppa delle Regioni, ASSI ed ANICA: tutti in Sardegna Quest’anno, come tutti sanno, la Coppa delle Regioni 2013, la finale del circuito giovani cavalli ASSI-UNIRE e il Campionato Nazionale ANICA, si svolgeranno in Sardegna. La terra dei cavalli per antonomasia, si appresta a ricevere per il prossimo lungo week-end, binomi provenienti da tutta l’Italia, specialmente dalle regioni del centro-sud. Purtroppo, l’indisponibilità del Centro Federale FISE dei Pratoni del Vivaro (Rm), naturale location della manifestazione dedicata alle regioni, ha spiazzato e obbligato i vertici FISE a scegliere un’alternativa rapida, valida e disponibile. La scelta è ricaduta sull’Horse Country - Arborea (OR) da poco teatro di un’ottima manifestazione FEI che ha lasciato tutti soddisfatti sia sotto il profilo puramente tecnico, quindi percorso, assistenze ecc. che dal punto di vista logistico, strutture ricettive ecc. Chiaramente in molti hanno storto il naso, rinunciando alla lunga trasferta; parliamo di regioni soprattutto del nord Italia che hanno preferito restare a casa, o di altre regioni che probabilmente per “problemi di cassa”, non potevano sostenere le spese di viaggio ecc.. Pensate un attimo però a tutti i sacrifici che da sempre regioni come la Sicilia o la Sardegna hanno affrontato per partecipare anche solo ad una gara FEI “nel continente” o alla Coppa delle Regioni stessa. Per una volta il sacrificio viene reclamato ai continentali, consapevoli delle difficoltà e dell’onerosità di una trasferta simile, specialmente in un momento di difficoltà economiche generali. Ognuno avrà fatto la scelta migliore valutando i pro e i contro. La SCELTA PIU' SEMPLICE PER IL FUTURO POTREBBE ESSERE QUESTA:  la Coppa delle Regioni “itinerante”; ogni anno una regione e una location diversa, sempre rispettando e garantendo elevati canoni e standard di qualità e sicurezza. Tutto questo fino alla riapertura di un Centro Federale, se mai verrà riaperto. A tutti un grande in bocca al lupo. Di seguito il nutrito programma dell’evento: PROGRAMMA