"La chance non è perduta"; la risposta del Comitato FISE Veneto

In risposta all'articolo pubblicato su Sportendurance in data 7.3.13 firmato dal C.O. dell'Articolo V Horse Academy, pubblichiamo di seguito la replica del Comitato FISE Veneto. Esercitando il diritto di replica, il Comitato apre ad un possibile ed auspicato ripensamento da parte dello stesso C.O. invitandolo a ripensare sulla sua decisione di annullamento della gara, nell’interesse dello sport equestre. Di seguito la lettera inviata presso la nostra redazione Replica CR Veneto _ _ _ _ _ _ _ _ _ Colle Umberto: "una chance perduta" Le lungaggini della burocrazia, le regole a volte non chiare e/o tardive, hanno penalizzato l'endurance nel nord Italia. Una chance perduta, come cita il titolo, un'occasione persa per i cavalieri che vedono svanire con un colpo di spugna la gara FEI e la regionale di Colle Umberto del 6 e 7 aprile p.v.. In un momento difficile come quello che l'Italia vive, è un vero peccato perdere tale gara; con essa si ferma un cospicuo gruppo di persone che lavora e vive di endurance... Di seguito il Comunicato ufficiale dell'Articolo V Horse Academy; si attende eventuale e auspicata replica.

_ _ _ _ _ _

Una chance perduta... Con estremo dispiacere informo a nome del Comitato Organizzatore del Trofeo Articolo V previsto per il 7 aprile, che la gara è stata annullata. Questa comunicazione è un invito a riflettere sulle motivazioni che ci hanno spinto a prendere questa decisione. Non sono certo le eventuali previsioni metereologiche, nè la difficoltà nel tracciare un percorso tra mille proprietari e paesini; anzi, il percorso, in lavoro da ottobre, era stato nettamente migliorato con il taglio di un lungo pezzo di asfalto e la sua sostituzione con nuove stradine di campagna, capezzagne e boschetti. Non è stata nemmeno la incapacità di formare una grande squadra di collaboratori affinchè l'organizzazione risultasse al meglio, lo spirito che anima le persone dell'Articolo V è sempre stato di grande entusiasmo, specialmente in queste circostanze. Giudici, veterinari, medico, croce rossa...., tutto era pronto, mancavano le autorizzazioni da parte di provincia, comuni, prefettura, ecc... vincolate dall'approvazione del programma di gara da parte del Comitato Regionale. E qui tutto si è fermato. Ciò che per anni è sempre stata una mera formalità, avvalorata dal successo delle edizioni precedenti (nel 2012, il IV Trofeo Articolo V è stata la gara con il più alto numero di partenti dopo la Coppa delle Regioni e l'internazionale di Montechiarugolo), quest'anno è invece diventato un ostacolo difficile da superare. Perchè? Perchè a detta del comitato regionale nel collegio giudicante della gara regionale non c'erano abbastanza giudici veneti. Ora, non vogliamo soffermarci sulle numerose considerazioni che questa richiesta può far nascere, ma ciò che crediamo sia importante sottolineare è che se regole e regolamenti non vengono pubblicati per tempo e con chiarezza, come facciamo noi a rispettarli? Solo nel momento in cui è stato mandato il programma siamo venuti a conoscenza di questa decisione, ma a quel punto gli accordi con i nostri giudici erano già stati presi, soprattutto perchè erano già stati approvati anche nella schedula FEI. Leggendo il famoso articolo 19 del regolamento endurance, l'unico motivo per cui poteva esserci fatta una richiesta del genere era perchè il tal giudice non aveva la qualifica per giudicare, non certo perchè non ha la residenza in veneto. Ma sembra che anche questa lettura del regolamento sia sbagliata... Avere delle regole da rispettare è fondamentale per garantire uniformità e regolarità in ciò che si sta facendo, specialmente quando si tratta di competizioni sportive; ma queste regole devono essere divulgate PER TEMPO e soprattutto NON POSSONO DARE ADITO A DIVERSE INTERPRETAZIONI; fissiamo si regole e regolamenti, ma fissiamo una data sensata a partire dalla quale questi devono essere messi in pratica. Altrimenti si mette in difficoltà chi le deve rispettare ed anche chi deve farle rispettare. Ora, nella logica del buon senso, logica che anima le persone che fanno tutto ciò con passione si è cercato di trovare un compromesso, ricerca che però, ha allungato enormemente i tempi di risposta fino a che sabato 2 marzo, non avendo ancora il programma approvato nelle nostre mani, considerato il tempo restante per l'approvazione della manifestazione da parte di Provincia, Comuni....(iter non breve quando si ha a che fare con la burocrazia italiana) abbiamo preso la decisione di annullare la gara e successivamente (domenica 3 marzo) comunicato la nostra decisione al comitato regionale e di conseguenza a quello nazionale per la disdetta della categoria Fei. Siamo certi che chi conosce bene l'Articolo V, la nostra manifestazione ed il nostro modo di lavorare comprenderà non solo la nostra scelta ma anche il nostro stato d'animo. Tutti gli altri, come sempre, daranno libero sfogo alle loro critiche, in forma anonima, laddove questo è ancora permesso. Per correttezza di informazione, confermo che lunedì in tarda mattinata il programma è poi stato approvato, ma la nostra decisione anticipatamente comunicata non voleva suonare come una minaccia o un ultimatum visto che il nostro pensiero al riguardo era stato chiaramente espresso in tutte le fasi di questo processo. A conferma di ciò, la decisione presa è rimasta tale nel rispetto di tutti coloro che apprezzano la professionalità, la serietà e la correttezza delle persone non solo nel mondo dell'equitazione, ma in generale nella vita di tutti i giorni. Articolo V Horse Academy S.E. – riproduzione vietata ai sensi dell’art 65 Legge 633/41

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Pronto lo staff per la CEI1* di Colle Umberto Approvato lo schedule FEI per la gara di Colle Umberto che prenderà il via il 6/7 aprile presso l'Articolo V Horse Academy. L'event director dell'evento Sabina Antoniazzi e il presidente onorario Angelo Antoniazzi, hanno messo a punto tutti i dettagli per una gara che, soprattutto nella CEI1*, si preannuncia affollata. Di seguito lo SCHEDULE della tappa numero 5 del Trofeo Articolo V _ _ _ _ _ _ _ _ _ Colle Umberto: un percorso ancora migliore Giornate fredde e di lavoro quelle appena trascorse all'Articolo V Horse Academy di Colle Umberto. In vista della gara del 6 e 7 aprile, il Comitato Organizzatore ha deciso di mettere mano all'anello di gara per apportare migliorie e togliere importanti tratti di asfalto. Dopo una lunga ricognizione avvenuta a cavallo e con mezzi di supporto, il risultato è stato più che soddisfacente: 2 km. di asfalto eliminati e maggiore scorrevolezza del tracciato. I cavalieri che avranno la fortuna di presenziare la gara avranno il piacere di galoppare tra passaggi in boschetti e lunghe distese di terre battuta, immersi tra i vigneti di prosecco che hanno fatto conoscere questi luoghi al mondo intero. Il tachimetro alla fine ha segnato 28 km. Nelle foto un assaggio di quello che vi attenderà intorno all'Articolo V

_ _ _ _ _ _ _ _ _

Riapre la stagione endurance a Colle Umberto I Colli trevigiani e i vigneti del prosecco che hanno reso famosa l’area, attendono con trepidazione il 6 e il 7 aprile quando i cancelli dell’Articolo V riapriranno le porte all’endurance. L’Articolo V Horse Academy che spegne quest’anno 5 candeline, propone un interessante cartellone di gara a partire dalla richiestissima CEI1* 90 km. A far compagnia alla gara FEI le tre classiche regionali che animeranno come di consueto il rodato anello di gara. La manifestazione entra a far parte della vetrina EVENTI+ dove potrete trovare in seguito programmi, informazioni, contatti, curiosità ecc.. Per chi non avesse mai corso a Colle Umberto, consigliamo di rivivere l’esperienza 2012 cliccando di SEGUITO